Le chiavi del successo degli ITS

  • Formazione pratica: learning-by-doing, project work, problem solving, design thinking sono solo alcuni degli approcci didattici più utilizzati dagli ITS. 
  • Collegamento scuola-lavoro: lo stage è, di fatto, la prima esperienza di lavoro per il Tecnico Superiore, un’esperienza che consente di sviluppare competenze in aree tecnologiche considerate strategiche per lo sviluppo economico e per la competitività del Paese. 
  • Docenza professionale: il 50% degli insegnanti provengono dal mondo delle imprese e delle professioni.

INDUSTRIA 4.0: la nuova frontiera degli ITS

  • Nel 50% dei percorsi vengono utilizzate le tecnologie 4.0. I docenti utilizzano metodologie specifiche (come il Design Thinking) per imparare a lavorare con queste tecniche che, grazie alla collaborazione delle imprese, permettono di realizzare progetti e prodotti innovativi.

Gli ITS e le competenze per Industria 4.0

  • L’Industria 4.0 è un processo di trasformazione digitale delle imprese: una quarta rivoluzione industriale in cui i sistemi automatizzati e produttivi si integrano, creando nuovi modelli di business e aumentando la competitività delle aziende sul mercato in ottica innovativa.
    Oggi gli ITS rappresentano la fucina dei talenti manifatturieri di domani: secondo il monitoraggio Indire gli Istituti Tecnici Superiori sono il canale formativo che ha maggiore successo occupazionale in Italia.

L’ITS è adatto a chi…

Ha una vocazione per le discipline scientifiche e tecniche

È interessato a una formazione pratica, con
il supporto di tutor aziendali e formativi.

Desidera acquisire competenze
di alta specializzazione tecnica
per l’inserimento qualificato
nel mercato del lavoro.